Cinema

Gli Addams sono la mia famiglia?

Voglio che questo blog venga ammantato il più possibile da un cupo velo goth perchè penso che mi ci possa riconoscere e perchè, con l’avanzare di novembre, veniamo abilitati al tassello gotico.
E’ come un patentino, una certificazione, un diritto costituzionale.

Sono andata a vedere La Famiglia Addams versione cartoon, anno 2019, pallore di sempre.
La pellicola irradia le sue radici – sempre glam – inaugurando il racconto con la celebrazione del matrimonio fra Morticia e Gomez che, per l’occasione, ha previsto il raduno della famiglia Addams al completo.
Così Morticia si stende un filo di ombretto sugli occhi (che altro non cela che le polveri tratte dall’urna cineraria di sua madre) e si prepara alla cerimonia, bruscamente interrotta da un branco di cittadini del posto che urlano e inforcano attrezzi pungenti in direzione degli Addams.
Da qui prende vita e si sviluppa tutta la quotidianità della famiglia e le nozioni che l’hanno resa celebre: l’incontro con Lurch, la figura onnipresente di Mano, sino alla nascita e all’esistenza – turbolenta – di Mercoledì e Pugsley.

Saranno venature di supporto a livello inconscio – ho la stessa pigmentazione degli Addams – ma il progetto si rivela geniale: tetro, glam, inquietante, ricco di umorismo e portatore di una chiave degna di una verità più grande, rispetto all’apparenza della narrazione.
Nonostante la formula del cartoon, gli Addams pongono e propongono riflessioni sulla società odierna, sulla diversità che ancora mina le relazioni e su come l’omologazione porti all’apparente felicità.


La cronaca mi conduce ad analizzare un altro lato del film che, ad un certo punto, si rivela inconcludente e lievemente prolisso, andando così a spezzare il tapis roulant narrativo: non è tutto oro quel che luccica.
Un altro aspetto ancora di salvezza comunque – per deformazione trash – è quello musicale: meritate di vedere gli Addams al cinema, anche solo per l’esibizione di Lurch in Everybody Hurts.
Adoro.

Annunci

2 risposte a "Gli Addams sono la mia famiglia?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...